“Fruit cake” Vittoriana

Non esiste dolce che evochi più l’immagine di un Natale in famiglia che la Fruit cake.

L’impasto denso e speziato che racchiude frutta candita e secca, nutrito pazientemente per almeno 6 settimane con uno spirito a vostra scelta, vi porterà dritti dritti in un racconto di Dickens.

Lo sapevate che alla fine del diciottesimo secolo la Fruit cake era considerata così ricca da essere peccaminosa?

La Cuoca parlerà di questa ed altre curiosità riguardo alla cucina vittoriana nel suo evento: Profumo di torta.

INGREDIENTI:fruit-cake-noci-ita

675g di frutta secca e candita mista a vostra scelta ( ciliegie, albicocche, zenzero, uva sultanina, mirtilli, etc)

+ una manciata per decorate la superficie

225g di farina non raffinata ( la Cuoca usa quella del Patto delle Farine Orientali del Friuli)

1 bustina di lievito per dolci

225g di burro a temperatura ambiente

225 g zucchero semolato

4 uova

50 g di scorze d’agrumi candite (potete prepararle voi con la ricetta della cuoca)

scorza grattuggiata di un limone

spirito a vostra scelta (La Cuoca ha preferito il Drambuie, whisky al miele invecchiato e speziato, per la sua dolcezza avvolgente che non copre i sapori ma si fonde con essi.)

 

PROCEDIMENTO:

Preriscaldate il forno a 170°, e imburrate e infarina una teglia apribile da 18 cm e profonda almeno 8,5 cm.

Tritate grossolanamente la frutta secca oppure lasciatela intera, come preferite, poi lasciatela a bagno in mezzo bicchiere del liquore scelto e mezzo d’acqua per almeno 8 ore, mescolando di tanto in tanto. 

Scolate ed asciugate bene con un panno,  poi mettete il tutto su una teglia foderata di carta oleata in forno tiepido per 5 minuti.

Nel frattempo setacciate la farina insieme al lievito.

Tolta la frutta dal forno ricopritela con un cucchiaio della farina.

Montate lungamente zucchero e burro insieme finchè non ottenete una crema liscia. Poi aggiungete le uova e continuate a montare finché il composto non è spumoso.

A questo punto incorporate metà della farina un po’ alla volta, poi la frutta infarinata, la scorza di limone fresca e quella candita di agrumi.Solo dopo aggiungete l’altra metà della farina. 

Mescolate e, una volta omogeneo, versate il composto nello stampo, livellatelo e create una piccola depressione al centro con il retro di un cucchiaio.

Cuocete in forno per 4 ore, fate attenzione che la torta non si scurisca troppo in superficie e nel caso copritela con della carta da forno. 

Vale la prova dello stecchino, meglio se di metallo, se esce ancora lucente la torta è pronta. Nel dubbio è comunque meglio cuocere la torta qualche minuto in più piuttosto che in meno.  

Una volta tolta dal forno farla intiepidire per mezzora nella sua teglia e poi su una gratella.

Conservate la carta da forno in cui l’avete cotta per avvolgerla e conservala nelle settimane successive…eh, si! 

Dovrete aspettare almeno sei settimane prima di poterne gustare una fetta!

Avvolgetela in carta da forno e poi in un contenitore ermetico. e una volta a settimana “nutritela” bagnandola con lo spirito che avete scelto.

Prima di servirla potete decorarla con frutta secca e candita ed un bel nastro di raso.

 

 

 

You may also like...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current ye@r *